Come richiedere i contributi fiscali per i montascale

Chiunque compri un montascale o un articolo che riesca ad eliminare le barriere architettoniche, per Legge, ha diritto a richiedere dei contributi fiscali.

La normativa vigente è la Legge 13 del 9 gennaio 1989. Tale legge descrive chi ha diritto a presentare la domanda per ottenere un contributo economico, quali sono i criteri di assegnazione dei contributi, come presentare la domanda e cosa allegare insieme a quest’ultima.

Possono usufruire, e quindi richiedere, dei contributi economici previsti dalla legge tutte le persone che soffrono di menomazioni o di disabilità motorie, i non vedenti, le persone che hanno a carico un soggetto con problemi di disabilità permanenti, i condomini dove risiede una persona appartenente alle categorie sino ad ora elencate e tutti gli istituti residenziali che decidono di applicare ai propri immobili delle strutture destinate all’abbattimento delle barriere architettoniche.

 

Chi ha diritto di precedenza di assegnazione?

I contributi economici per l’acquisto di un montascale vengono assegnati secondo una sorta di classifica. La precedenza viene data a quei soggetti che certificano di avere un’invalidità del 100% e che hanno quindi anche problemi di natura motoria.

Per poter usufruire del contributo fiscale è necessario che il richiedente lo richieda per intervenire con azioni che andranno ad abbattere le barriere architettoniche. Sarà possibile richiederli per immobili privati dove risiede un disabile con limitazioni permanenti. Se l’immobile dove si desidera installare il montascale è soggetto ad un vincolo storico, ambientale o artistico, prima di effettuare i lavori e prima di richiedere un contributo economico per il loro svolgimento sarà necessario contattare le autorità competenti per poter richiedere le dovute autorizzazioni del caso.

 

A chi presentare la domanda?

La domanda va presentata in carta da bollo entro il 1° marzo di ogni anno. La domanda dovrà essere consegnata dal disabile o da chi ne esercita la sua tutela o la sua podestà nei confronti del sindaco del comune di residenza.

Assieme alla domanda andrà presentata la descrizione dell’intervento (quindi l’installazione del montascale) ed un preventivo di spesa (che comprenda il costo d’acquisto del montascale e le relative spese di installazione). Il tutto dovrà essere accompagnato da un certificato medico, andrà bene anche quello del medico di famiglia, dove si attesti l’handicap della persona che usufruirà del contributo fiscale.

L’ultimo documento da associare alla domanda è un’autocertificazione dove si dovrà spiegare il tipo di barriera architettonica sulla quale si intende intervenire ed il luogo in cui è situata.

 

A quanto ammontano i contributi erogabili?

La Legge 13 del 1989 consente a tutti coloro che soffrono di problemi di natura motoria di poter usufruire di importanti agevolazioni fiscali per l’acquisto dei montascale. Per quello che riguarda l’entità del contributo, se la spesa rientra nei 2.582,28€ questa potrà essere interamente rimborsata. Se la spesa sarà compresa tra i 2.582,28€ ed i 12.911,42€ il contributo economico sarà aumentato del 25% (2.582,28 + (Spesa sostenuta -2.582,28€*25/100)). Se la spesa sostenuta sarà invece compresa tra i 12.911,42€ ed i 51.645,69€ il contributo sarà aumentato del 30% (2.582,28 + (Spesa sostenuta -2.582,28€*30/100)).

Leave a Reply